Stampa la pagina | Close Window

AIBI

Stampato da: Amici dei Bambini
Categoria: Adozione Internazionale
Nome del Forum: Ai.Bi. – ASSOCIAZIONE AMICI DEI BAMBINI
Descrizione del forum:
URL: http://www.amicideibambini.net/forum/default./forum_posts.asp?TID=784
Data di Stampa: 12 Gennaio 2012 alle 03:17
Versione del Software : Web Wiz Forums 8.05 - http://www.webwizforums.com


Topic: AIBI
Postato da: Gio'&Mat
soggetto: AIBI
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 13:05

CIAO A TUTTI E BUON ANNO !

siamo una coppia veneta e abbiamo dato mandato all'Aibi .Ci piacerebbe conoscere l'esperienza di altre coppie che stanno adottando o hanno adottato con Aibi.
 
i tempi di attesa di 90 giorni per conoscere il paese di adozione sono reali ? E' passato solo un mese e gia' sembra passato un secolo!
 
Quali sono i paesi che vi sono stati proposti?
 
attendiamo notizie!
grazie
Gio'&Mat Smile



Risposte:
Postato da: Carm&Dany
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 13:23

Benvenuti!! Noi abbiamo adottato a maggio scorso con Aibi Paola una bella bimba di 7 anni in Bolivia. Noi abbiamo dato il mandato a gennaio 2006 e a quei tempi si proponeva un paese (noi la bolivia) e di solito veniva rispettato. Ora so che le coppie vengono abbinate vista la situazione mondiale, a paesi dove l'adozione funziona meglio. E' un'ottima notizia a tal prposito il riaccredito dell'ente in Russia!! Potete visitare i vari forum che trattano diversi paesi.

a presto
 
CORDELLA'S FAMILY


Postato da: gorky2
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 14:19
Io non posso parlarti molto bene di Ai.bi mi ha tradito molto ...sono un ex mamma nepalese e così è stato x 1 anno poi ...rischio giuridico....la mamma è tornata e si è ripresa i bambini....l'istituto era gestito da una ladrona ma anche le volontarie potevano svegliarsi e prendere prima + informazioni...ora dopo 1 anno d'attesa ripartiamo verso altra destinazione ...delusa e un po' incazzata (permettimi !!!)... magari scegli altra destinazione....AUGURI ...BUON ANNO A TUTTI COMUNQUE


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 14:37
grazie delle informazioni CORDELLA'S FAMILY ! che bello pensare che avete gia' con voi la vostra bimba!
vediamo se ho capito bene ?avete scelto voi il paese ? ora , come dici tu, lo propone l'ente, in base alla situazione dei vari paesi dove opera con lo scopo di ottimizzare i tempi.
comunque non avete aspettato tantissimo,circa un anno e mezzo dall'incarico, giusto?
 
quanto tempo siete stati in Bolivia ?la vostra bimba sie' ambientata subito?
 
scusate se vi tempesto di domande, e' che vorrei sapere tutto !
 
ciao
 


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 14:42
ciao gorky2 , accidenti la vostra esperienza non e' stata sicuramente positiva! pensavo che queste cose fossero piu' facili nell'adozione nazionale !
 
siete stati bravi a superare lo shock della prima esperienza e continuare il cammino!
complimenti e auguroni per tutto !
 
 


Postato da: lunablu
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 17:46
CIAO GIO E MAT!
Anche noi abbiamo dato mandato ad aibi e siamo in trepidante attesa di destinazione!
anzi, ogni tanto guardo la lista di attesa del sito che però non è stata più aggiornata dall'inizio di dicembre...
visto che stiamo percorrendo lo stesso cammino potremmo scriverci, che ne dite?


Postato da: mami&papi
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 18:03
GIO E MAT,Anche noi siamo con Aibi, abbiamo dato il mandato a metà ottobre, quindi tra poco dovremmo sapere qualcosa....
L'idea di tenerci in contatto mi sembra ottima!!
LUNABLU posso chiedervi quando avete dato il mandato?
 
La comunicazione dell'abbinamemto al paese avviene per telefono per posta o bisogna andare in sede??
 
 
Grazie per le vostre risposte!


-------------


Postato da: carlito
Postato in data: 03 Gennaio 2008 alle 18:44
Salve, siamo Maria e Luca e siamo tornati da circa un mese e mezzo dalla Bolivia con il nostro splendido Sebastian di dieci mesi. Anche noi, all'epoca del nostro mandato ad Aibi, potevamo dare una preferenza per il paese e ci hanno accontentato, ma la situazione era forse un pò meno critica di adesso. Comunque alla fine quello che conta è solo il vostro bambino, da qualunque parte del mondo egli provenga. Il nostro consiglio è quello di armarvi di tanta pazienza, ci saranno momenti bui ma non bisogna mai perdersi d'animo perchè alla fine, se siamo davvero motivati, arriviamo tutti alla meta. Ed in quel momento vi assicuro che scompaiono tutte le ansie e le paure che inevitabilmente accompagnano il tempo dell'attesa.
Con Aibi instaurate un rapporto di fiducia e chiarezza reciproca e non abbiate timore di chedere informazioni sulla vostra pratica, specie quando sarà trascorso qualche tempo dal conferimento del mandato e poi parlate ed instaurate contatti anche con altre coppie che  hanno già adottato e adotteranno soprattutto nel paese verso il quale sarete destinati.
Un grande in bocca al lupo ed un abbraccio da Maria, Luca e Sebastian.  


-------------
maria


Postato da: laura70
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 09:25

Ciao a tutti e buon anno!!!!!

Anche noi siamo con aibi ,siamo abbinati alla Moldavia ,mi piacrerbbe avere dei contatti ,o conoscere qualcuno abbinato proprio alla Moldavia  visto che ci sono altre coppie , per scambiarci informazioni  opinioni ...       In bocca al lupo  a tutti.



Postato da: migghiu
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 09:42
Buongiorno ragazzi. Noi siamo con Ai.Bi. da giugno 2006 e siamo in conferma per un abbinamento in Brasile. Ti confermo che l'ente non accetta richieste specifiche ma se possibile rispetta le eventuali preferenze della coppia.
Auguri per il vostro percorso e dateci notizie


-------------
Il guerriero della luce crede. Poichè crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere.....


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 10:00

ciao a tutti e grazie delle risposte . L'idea di scriverci e tenerci in contatto penso sia molto utile .

per maria e luca : non voglio sembrare curiosa, ma siccome la mia preoccupazione e' l'eta' del bimbo, posso chiedervi la vostra eta'?Il vostro Sebastian ha solo 10 mesi!quanto lungo e' stato il vostro cammino, prima di avere Sebastian?se non volete rispondervi sulla eta' , non vi preoccupate,non mi offendo.  

per migghiu : cosa vuol dire che siete in conferma per ilBrasile:che avete inviato i documenti e attendete l'ok?


Postato da: Carm&Dany
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 11:14

L'eta' del bimbo dipende ovviamente dall'eta' dei genitori. Piu' si va avanti e piu' i bimbi sono "grandi".Ovviamente esiste l'eccezione alla regola. Come esiste il fatto che l'abbinamento ad un bimbo piu' grande e' piu' veloce del normale. Si noi abbiamo aspettato circa 15 mesi dall'incarico e nove dal deposito dei documenti in Bolivia. La permanenza con il bimbo/a in bolivia e' di solito di 60 giorni. Paola oggi e' serena e va tranquillamente a scuola come tutti i bimbi!!



Postato da: migghiu
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 14:15

No, conosciamo già i nomi dei bambini (2) ma stamo ancora formalizzando il tutto con il tribunale bralisiano



-------------
Il guerriero della luce crede. Poichè crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere.....


Postato da: lunablu
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 15:49
ciao a tutti!
siamo già in tanti e spero che questo nuovo gruppetto aumenti ancora.
seguo da molto questo forum ma non avevo mai scritto prima, ora che attendiamo il paese mi sento un pò a casa qui.
ci sono altre coppie in attesa paese che si vogliono aggregare?
 


Postato da: pachi
Postato in data: 04 Gennaio 2008 alle 23:47

Ciao a tutti. Anche se in ritardo vi faccio gli auguri per un bellissimo 2008.

Noi abbiamo un bambino russo, che vive con noi da circa un anno e mezzo.
Aveva 6 anni quando siamo tornati assieme in italia e pur capendo la preoccupazione di Gio&Mat circa l'età del bambino posso dirvi che per la mia esperienza quando conosci tuo figlio l'età non è più un problema. 
 
Secondo me è molto bello tenersi in contatto con altre coppie durante il "lungo" periodo dell'attesa (indipendentemente dal numero dei mesi, come diceva qualcuno è passato solo un mese e sembra passata un'eternità). Noi vi faremo volentieri compagnia e speriamo di poter presto sapere che qualche nuova coppia verrà abbinata alla Fed. Russa.
 
Ciao
Paola 


Postato da: lela66
Postato in data: 05 Gennaio 2008 alle 01:02
ciao a voi gio&mat  io ho quasi concluso l'adozione in Brasile non posso darti consigli sul percorso adottivo perchè il mio è cominciato in un modo e con un pensiero ed è finito tutto al contrario con mia immensa gioa perchè ora vedo mio figlioe quando mi sorride lui è quello che volevo anche se non lo sapevo. Una cosa voglio però dirti affidati alle persone di AIBI nei due anni che ci hanno seguito hanno sempre dimostrato di assere all'altezza della situazione e credimi a volte è stata parecchio difficile Vi auguro che il vostro percorso non sia troppo lungo e che vi porti presto da vostro figlio ciao lela .AUGURI PER 2008 FELICE


Postato da: beprobisa
Postato in data: 05 Gennaio 2008 alle 19:13
Anche noi siamo con Aibi, la I adozione conclusa con una splendida bambina in Colombia nel 2005 e adesso in attesa per la seconda (sempre in Colombia). Se volete consigli siamo disponibili. Ciao


Postato da: stefi74
Postato in data: 07 Gennaio 2008 alle 08:38
Anch'io sono con AIBI, e sono in partenza per il Brasile per due bambini. Concordo pienamente con lela66, il personale di AIBI si è dimostrato fino ad ora veramente straordinario in ogni fase del percorso (non lasciatevi scoraggiare dalle risposte evasive nel periodo precedente all'abbinamento, fanno tutto il possibile per noi coppie in attesa). Un consiglio per chi ha dato mandato ad AIBI: partecipate al corso dell'attesa, è un ottimo aiuto per far passare il tempo e ti fa rimanere "attaccatti" al mondo dell'adozione


Postato da: grazia67
Postato in data: 07 Gennaio 2008 alle 08:55
ciao...noi siamo rientrati a settembre dall'Ucraina con un bimbo di 7 anni.....tutte le persone di AIBI in Italia e all'estero disponibili...e professionali


Postato da: carlito
Postato in data: 07 Gennaio 2008 alle 13:02
Per Gio & Mat: nessun problema di risposta. La nostra età è di 41 e 42 all'abbinamento con Sebastian, il tempo di attesa totale: due anni e sette mesi, dall'incarico ad Aibi: un anno e sette mesi. La situazione giuridica di Sebatian era molto "semplice": trovato per la strada e senza nessuna notizia circa le proprie origini per cui immediatamente istituzionalizzato e reso adottabile dato il suo stato di abbandono totale. Per noi è un angelo che ci ha mandato il Signore ed a volte mi sorprendo a pensare che sia nato apposta per noi....Comunque non fissatevi sull'età, a noi avevano chiesto una disponibilità fino a sette anni, che abbiamo dato senza problemi, durante la nostra permanenza nell'hogar di Sebastian abbiamo conosciuto bambini dai tre mesi ai dieci anni e vi assicuro che li avremmo portati via tutti quanti.
In particolare abbiamo vissuto un'esperienza straordinaria con una bambina di dieci anni che ci è rimasta nel cuore e per la quale stiamo cercando di fare qualcosa al fine di garantirle un futuro migliore, non essendo possibile per noi adottarla a causa del vincolo di primogenitura e della sua situazione giuridica ancora da chiarire. 
Mantenete il vostro cuore e la vostra anima aperte all'accoglienza, solo questo conta, il resto verrà da solo e l'esperienza che vivrete sarà la più straordinaria di tutta la vostra esistenza. Se il vostro bambino sarà piccolo come il nostro vi accoglierà con i suoi occhioni spauriti ed interrogativi, se sarà un pò più grande vi aspetterà con ansia e vi verrà incontro "consapevole" di quello che gli sta accadendo. In entrambi i casi sarà meraviglioso quindi non cè ragione di avere timore!
Un abbraccio e di nuovo buona fortuna!!!!


-------------
maria


Postato da: elytony
Postato in data: 07 Gennaio 2008 alle 17:53
Ciao, anche noi stiamo adottando con AIBI e siamo in lista d'attesa per la Russia. La nostra situazione è un po' particolare , per cui i tempi di attesa sono dipesi dalla situazione Russa che ora dovrebbe essere sbloccata. Attendiamo notizie con fiducia.


Postato da: lunablu
Postato in data: 07 Gennaio 2008 alle 21:29
ma l'attesa per la destinazione paese è stata per tutti di tre mesi o si può sperare in qualcosa di meno?
Smile


Postato da: ROSSANA
Postato in data: 08 Gennaio 2008 alle 17:27
Carissima Lunablu anchio sono con AIBI e da circa un anno e qualche mese dalla consegna dei documenti sono in attesa di un bellissimo angelo dagli occhi a mandorla, infatti la mia destinazione e' la Mongolia...dunque riguardo la tua domanda per la mia esperienza: dato mandato ad aibi 26/07/2006 e il 05/10/2006 e' arrivata la chiamata con la destinazione... l'emozione e' tanta, ti faccio i miei piu' cari IN BOCCA AL LUPO...con affetto ROS


Postato da: Monica Colombo
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 12:35
Carissimi amici del forum,
visto che siamo stati chiamati in causa dalla ex-mamma nepalese sulla nostra poca professionalità, ci preme chiarire alcune cose.
Il "rischio giuridico" così come è stato definito, cioè la possibilità che si verifichi uno "sbinamento" conseguente a re-inserimento famigliare esiste in tutto il mondo. Purtroppo per il Nepal questa è una situazione che può verificarsi più spesso data la modalità poco ortodossa con cui viene portata avanti l'adozione internazionale e le poche garanzie rispetto alla stato giuridico di abbandono e di adottabilità dei minori proposti in adozione dagli istituti stessi e non da un'Autorità garante.
Ci dispiace dover leggere che le "nostre volontarie potevano svegliarsi prima e prendere più informazioni" quando siamo l'unico ente italiano ad avere una sede fissa in Nepal con ben 3 volontari che lavorano dando il massimo di sè, mettendo in campo tutta la loro profesionalità.
Ed é proprio grazie al loro lavoro che siamo riusciti a conoscere una situazione dell'adozione solo in apparenza chiara e corretta.
Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
 
Monica Colombo
Staff Ai.Bi.


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 14:30
grazie Maria per la tua splendida risposta !
 
credimi per noi l'eta' non e' un vero  problema, altrimenti non saremmo andati avanti in questo cammino. Anche noi abbiamo dato la massima disponibilita' e ne siamo convinti.
A volte, quando sento l'arrivo di bimbi cosi' piccoli, come nel vostro caso,  penso che sia piu' facile per loro vivere il cambiamento con meno traumi , per superare piu' facilmente i problemi che hanno dovuto affrontare cosi' in tenera eta'.Ma poi, come anche tu mi confermi, ho sentito e anche conosciuto bimbi arrivati in Italia non piccolissimi che sono sereni e felici!
 
grazie ancora e magari ....vi disturbero' ancora ( se non vi spiace)
 
un abbraccio  e un bacio a Sebastian 


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 14:34
per Monica Colombo
 
Grazie per aver voluto intervenire e chiarire la situazione.
 
Per quanto ci riguarda abbiamo voluto dare l'incarico ad Aibi perche' abbiamo avuto modo di conoscere la serieta' e professionalita ' dell'ente ed abbiamo piena fiducia nel vostro operato.
Grazie per tutto quello che fate e che continuerete a fare per noi e per tutte le famiglie che vi danno fiducia 
 
 
 


Postato da: carlito
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 15:17
Nessun disturbo, anzi è una vera gioia per noi essere di aiuto per tutte le coppie in attesa. Sappiamo bene quanto sia difficile questo momento del percorso. Un abbraccio. 

-------------
maria


Postato da: siberian
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 15:32
Salve a tutti. Anch'io sono con AiBi e sono in attesa di partire per l'Ucraina per la 2° adozione. Ho finora trovato, tra lo staff di AiBi, persone serie, disponibili e cordiali. Ciao e a presto.


Postato da: olandesevolante
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 15:56
Mi chiedo perche' le associazioni propongono alle coppie adozioni in Paesi in cui le modalita' di adozione internazionale sono poco ortodosse.
 
Saluti
 
 
Postato originariamente da Monica Colombo

Carissimi amici del forum,
visto che siamo stati chiamati in causa dalla ex-mamma nepalese sulla nostra poca professionalità, ci preme chiarire alcune cose.
Il "rischio giuridico" così come è stato definito, cioè la possibilità che si verifichi uno "sbinamento" conseguente a re-inserimento famigliare esiste in tutto il mondo. Purtroppo per il Nepal questa è una situazione che può verificarsi più spesso data la modalità poco ortodossa con cui viene portata avanti l'adozione internazionale e le poche garanzie rispetto alla stato giuridico di abbandono e di adottabilità dei minori proposti in adozione dagli istituti stessi e non da un'Autorità garante.
Ci dispiace dover leggere che le "nostre volontarie potevano svegliarsi prima e prendere più informazioni" quando siamo l'unico ente italiano ad avere una sede fissa in Nepal con ben 3 volontari che lavorano dando il massimo di sè, mettendo in campo tutta la loro profesionalità.
Ed é proprio grazie al loro lavoro che siamo riusciti a conoscere una situazione dell'adozione solo in apparenza chiara e corretta.
Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
 
Monica Colombo
Staff Ai.Bi.


Postato da: Patan
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 16:26
[QUOTE=olandesevolante]
Mi chiedo perche' le associazioni propongono alle coppie adozioni in Paesi in cui le modalita' di adozione internazionale sono poco ortodosse.
Saluti
[QUOTE]
 
 
Io penso banale, ma forse ci azzecco: per adottare?
 
Il fatto che ci sia stato uno "sbinamento" (che termine) è una cosa molto brutta, non augurabile a nessuno. Di per sè però non può dire niente sull'efficienza e/o efficacia delle procedure adottive di un paese o della serietà degli operatori.
 
Due esempi che possono chiarire cosa intendo:
1) qualcuno citava il cosiddetto "rischio giuridico". Questo termine è del tutto italiano, proprio perchè tali cose accadono anche con i tribunali italiani
2) e se in situazione simile non fosse stato fatto lo "sbinamento", sarebbe un segno di maggiore civiltà/serietà? Ovvero, laddove la legge locale consentisse il ricongiungimento con la famiglia di origine, sarebbe meglio se fosse stata violata la legge?
 
(è un contributo per il ragionamento, senza pretese, e purtroppo con poco tempo. Non giudicatemi dalla sintesi!)


Postato da: paefra
Postato in data: 09 Gennaio 2008 alle 22:06

Non resistiamo a non dare anche noi un contributo a questo topic, stando ancora, dopo 2 anni, nel pieno del nostro iter adottivo e proprio con Aibi. Proviamo a dare il nostro giudizio, chiaramente poco obiettivo, ma sincero!

Ci sembra che Aibi in questo momento stia giocando un ruolo primario come portatore di istanze e valori all'interno del mondo politico e sociale italiano. E' insomma un "centro di opinione" efficace ed autorevole. Come ente autorizzato per le adozioni, invece, viene da un periodo di crisi, secondo noi dovuto principalmente al merito o demerito, a seconda dei punti di vista, di non aver chiuso l'accettazione di nuovi mandati a fronte di un intasamento dei canali operativi. Si tratta quindi di un ente sovraccarico di mandati (i 3 mesi di attesa per la destinazione sono probabilmente la conseguenza di questo), in cui spesso tutto va bene (come testimoniato da molti interventi di questo topic), ma se qualcosa va male rischi di rimanere chiuso in un vicolo cieco con tempi che si allungano a dismisura. Le notizie di Natale su Cina e Russia danno la speranza che il peggio sia passato (anche se per ora sembra che Aibi sia rimasto quasi spiazzato dalla "rapidità" della burocrazia russa!).

Dalla nostra esperienza e quindi dalla visuale di una coppia adottiva, il loro pregio principale è la capacità delle loro equipe di valutare, valorizzare e far crescere le capacità di accoglienza delle coppie, mentre il loro difetto principale è una scarsa attitudine, che appare nel loro modo di porsi, a riconoscere i propri errori e imparare da questi.
 
Patan, il contesto del "rischio giuridico" italiano ci sembra molto lontano dalla situazione nepalese: qui c'è un giudice che valuta a 360 gradi la situazione del bambino e decide, lì c'è solo, come dice Gorky, una direttrice "ladrona" (la cui fama tra l'altro è diffusa in diversi forum in giro per il mondo). Le domande che ci facciamo sono: se non ci fosse stato il blocco delle adozioni, cosa sarebbe successo? E prima del blocco, cosa è successo? I volontari danno il massimo ma, al di là del ruolo dei singoli, si poteva gestire meglio la situazione?
 
In bocca al lupo a Gorky2 (e naturalmente a tutte le altre coppie che purtroppo sappiamo che si trovano nella loro stessa situazione) per il prosieguo del loro iter e complimenti per l'equilibrio e la forza con cui avete reagito alla vostra vicenda.
 
Ciao a tutti
 
Paolo
 


Postato da: Patan
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 10:04
Postato originariamente da paefra

Le domande che ci facciamo sono: se non ci fosse stato il blocco delle adozioni, cosa sarebbe successo? E prima del blocco, cosa è successo? I volontari danno il massimo ma, al di là del ruolo dei singoli, si poteva gestire meglio la situazione?
 
Tu cosa risponderesti alle tue domande? Cioè, cosa temi sarebbe potuto succedere, o sia successo? E come le volontarie avrebbero potuto fare meglio? (Vorrei capire cosa intendi).
 
p.s.: Sul rischio giuridico in Italia, e sul modo di operare di alcuni giudici italiani, avrei MOLTO da dire, e, mentre spero che ciò accada solo per imbecillità e non per soldi, devo dire che spesso gli esiti che ho visto sono vicini o superano quanto accade in Nepal.


Postato da: paefra
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 10:41
Postato originariamente da Patan

Tu cosa risponderesti alle tue domande? Cioè, cosa temi sarebbe potuto succedere, o sia successo? E come le volontarie avrebbero potuto fare meglio?
 
Se ho capito bene, le verifiche fatte dopo quasi un anno dall'abbinamento hanno fatto scoprire che alcuni bambini non erano in effettivo stato di abbandono. Queste stesse verifiche si potevano fare all'abbinamento? In assenza di queste verifiche (prima del blocco quindi, oppure, come dicevo, se il blocco non ci fosse stato) c'è la possibilità che siano state completate adozioni di bambini che non erano in effettivo stato di abbandono?
So che parlare di "stato di abbandono" è una semplificazione rispetto alla complessità della situazione nepalese, ma i miei dubbi sono questi.
Ciao.
 
Paolo


Postato da: Vince-Betta
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 12:36

Abbiamo adottato con AIBI nostro figlio in Bolivia e ci apprestiamo ad una seconda adozione.

Non entriamo ovviamente nei giudizi personali perchè comprendiamo che l'attesa e le difficoltà amplificano i momenti di delusione e depressione quindi gli stati d'animo sono assolutamente comprensibili per chi aspetta da tanto e si ritrova in questa situazione incresciosa.
 
Ci sentiamo però di difendere, condividendoli appieno, gli ideali di AIBI di dare una famiglia ad un bambino (e non il viceversa).
 
In Nepal ci sembra di capire che lo stato di abbandono e di adottabilità sia totalmente gestito dai direttori degli istituti e non da autorità governative centrali.
Da qui possono essere sorti numerosi casi di bambini che magari avevano ancora una famiglia pur essendo stati dichiarati abbandonati.
 
E allora il diritto primario di un bambino non è quello di rientrare nella propria famiglia ove possibile, e solo in assenza di questa (o di disponibilità famiglia adottiva nazionale) passare alla SUSSIDIARIETA' cercando una famiglia all'estero?
 
AIBI ci sembra, invece, l'unica associazione che abbia denunciato questa situazione in Nepal!
 
Il fatto poi che per un paese che chiude (es. Romania), o che rallenta (Fed. Russa) si cerchino nuovi orizzonti (recenti aperture: Cina, Messico, Cambogia, Lettonia, etc.) sta a dimostrare che si pensa realmente all'interesse di tutti i bambini nel mondo.
 
Vincenzo, Elisabetta e John


Postato da: miky&anto
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 13:27

Buongiorno a tutti! E' da poco tempo che vi leggo ma vista la testimonianza di coppie che ho riconosciuto e che approfitto per salutare caramente,ho pensato di portarvi la nostra esperienza.

Stiamo adottando in Bolivia (Santa Cruz) con AiBi un bimbo di 15 mesi,Everth. I nostri documenti sono arrivati lì nell'Agosto del 2006 ed il 14 Dicembre scorso è arrivato l'abbinamento anche se si attende sempre l'ultima benedetta firma della vice ministra a La Paz. Le fasi di poco precedenti l'abbinamento fino ad ora sono sicuramente durissime perchè non riuscivamo (e non riusciamo tuttora) a capacitarci come si possa aspettare due mesi per mettere una firma che ci permetta finalmente di partire ed abbracciare il nostro piccolo.
Prima di Natale ho passato momenti di vero sconforto...Devo però dire di aver sempre avuto contatti con la responsabile del settore Sud America che è stata fantastica.Anche se purtroppo novità non ce n'erano aveva (ed ha)sempre parole di conforto e non lesina mai spiegazioni o dettagli sullo stato della pratica o sull'operato dei volontari in loco. Insomma non ho mai avuto dubbi che il personale di AiBi non stesse veramente dando il massimo.Se problemi ci sono almeno nel nostro caso (e ce ne sono a valanghe purtroppo) sono dovuti alla lentezza pachidermica con cui queste firme vengono apposte a La Paz perchè per esempio la situazione dei tribunali è tranquilla,anzi sono spesso più veloci del previsto.
Una coppia è infatti rientrata poco tempo fa prima della data stabilita e questo fa capire come in realtà l'ente funzioni.
Se abbiamo deciso di dare mandato ad AiBi (e in questo mi trovo in pieno accordo con Vince e Betta) lo abbiamo fatto perchè ne sposiamo le idee, è il diritto di essere figli l'obiettivo primario.
L'età ed il Paese di destinazione non sono mai stati un problema per noi.Resta certamente l'avvilimento e il sentirsi spesso impotenti pensando a nostro figlio lì che non possiamo abbracciare per motivi di stupida e lentissima burocrazia.....
A disposizione per qualunque informazione.
Un abbraccio ed un in bocca al lupo a tutti
Michela
 


Postato da: frappè
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 15:14

Anche noi abbiamo dato mandato ad Aibi e ci siamo “innamorati” degli ideali e obiettivi che l’ente segue (il bene dei bimbi sopra ogni cosa, di qualunque paese siano, la cooperazione…), e lo seguiamo in ogni sua iniziativa, ma pensiamo pure che noi prossimi genitori adottivi siamo delle persone e anche un bene prezioso per i bambini, da tutelare. Purtroppo negli avvenimenti che ci interessano direttamente sul blocco Nepal, sentiamo l’ente molto distante e silente, questo ci fa male perché senz’altro erano messi in conto tempi lunghi di attesa ma quella che viviamo non è purtroppo un’attesa normale con lo scorrere di una lista, ma un blocco, che non dà tante sicurezze di ripresa, fa scorrere il tempo e anche la possibilità di diventare genitori giovani va scemando. Siamo appigliati alla Speranza che è base della ns Fede, ma avremmo voluto in questi mesi una presenza maggiore dell’ente nel darci le spiegazioni e prospettandoci soluzioni. Attendiamo ancora. Scusate lo sfogo!



Postato da: Patan
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 18:09
Postato originariamente da paefra

Se ho capito bene, le verifiche fatte dopo quasi un anno dall'abbinamento hanno fatto scoprire che alcuni bambini non erano in effettivo stato di abbandono. Queste stesse verifiche si potevano fare all'abbinamento? In assenza di queste verifiche (prima del blocco quindi, oppure, come dicevo, se il blocco non ci fosse stato) c'è la possibilità che siano state completate adozioni di bambini che non erano in effettivo stato di abbandono?
So che parlare di "stato di abbandono" è una semplificazione rispetto alla complessità della situazione nepalese, ma i miei dubbi sono questi.
Ciao.
Paolo
 
Se i tuoi dubbi sono questi, posso dirti che la serietà usata dalle volontarie di Ai.Bi. in Nepal è la massima che si potrebbe richiedere. In particolare lo stato dei bambini (adottabili o meno) è l'argomento sul quale pongono la massima attenzione.
 
P.S.: le ho viste al lavoro...


Postato da: paefra
Postato in data: 10 Gennaio 2008 alle 22:09
Postato originariamente da Patan

 
Se i tuoi dubbi sono questi, posso dirti che la serietà usata dalle volontarie di Ai.Bi. in Nepal è la massima che si potrebbe richiedere. In particolare lo stato dei bambini (adottabili o meno) è l'argomento sul quale pongono la massima attenzione.
 
P.S.: le ho viste al lavoro...
 
Patan, grazie per la tua testimonianza "diretta". Resto però con i miei dubbi. La cosa di cui sono felice, ora che si approssima l'arrivo di nostro nipote proprio dal Nepal, è che il lavoro di Aibi di questi ultimi mesi abbia permesso di accertare senza ragionevoli dubbi il suo effettivo stato di adottabilità.
Ciao
 
Paolo


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 15 Gennaio 2008 alle 13:57
per Pachi
grazie mille per la vostra disponibilita'.
penso proprio che avremmo bisogno di contatti con le coppie che hanno fatto o che fanno la nostra stessa esperienza.e quindi "approfitteremo" della vostra compagnia .
Siamo solo all'inizio e gia' il tempo sembra interminabile.
 
ma sono sicura che con l'aiuto di tutti voi ce la faremo!
 
 
 


Postato da: lilù
Postato in data: 17 Gennaio 2008 alle 13:01

 Ciao a tutti!

 Anche noi siamo in attesa di uno o più bimbi  nepalesi(se magari la nuova legge stabilisse la possibilità di adottare i fratelli...ma purtroppo mi sembra lontano dalla loro mentalità!!!)   
In ogni caso l a ns attesa ufficiale cioè dalla consegna dei doc è di un anno... un lunghissimo interminabile anno per certi aspetti perchè a volte tenere duro quando si parla di blocco...è stato molto difficile, ma anche  "relativamente breve" guardandomi alle spalle e alle altre esperienze. Questo perchè hanno sbloccato da novembre in poi le adozioni con la vecchia legge e chi aveva fatto il primo viaggio dopo tantissimo tempo ha potuto completare l'iter adottivo ( penso che a gennaio le tabelle di aibi si aggiorneranno in tal senso in meglio) e quindi   perchè abbiamo tanta speranza che presto ricomincino gli abbinamenti in Nepal.  Credo che adesso molto dipenda dal lavoro del ministero che si occupa di adozioni perchè pare che senza la nuova legge non ci siano più abbinamenti... Beh, è vero vorremmo chissà cosa, ma certe situazioni internazionali sono imprevedibili...Sinceramente io vorrei solo avere delle prospettive  più certe, capire che tempi più o meno si prospettano e questo spero che  tra febbraio e marzo venga fuori. Auspico che le varie iniziative degli enti, delle coppie possano servire a sbloccare la situazione. In realtà con la nostra volontà giustissima di trasparenza a volte si rischia di allungarne i tempi... continuo  dopo, scusate


Postato da: paoloanna
Postato in data: 19 Gennaio 2008 alle 15:10

per Gio'&Mat , siamo paolo anna e miguel ( dalla bolivia ). vi leggo ora ed ho visto che siete veneti, come lo siamo noi ( di Mestre ). Anche noi abbiamo adottato con AIBI e se avete bisogno di consigli fate pure,siamo a vostra disposizione. Intanto non ci resta che augurarvi " Buona strada " per il vostro cammino che vi aspetterà. Non perdete mai la fiducia perchè il vostro bimbo vi sta aspettando. Ciao da Paolo Anna e Miguel.



Postato da: lilù
Postato in data: 22 Gennaio 2008 alle 12:23

Scusate...ho detto continuo dopo e non ho potuto. Quello che intendevo dire per completare il discorso è che parlando di paesi molto poveri dove non esiste nemmeno il concetto di "adozione"...a volte le leggi e gli sforzi che chiediamo con il nostro intervento da "occidentali" per quanto giuste rischiano di forzare le situazioni e di rallentare  ulteriormente il tutto. Anche se mi auguro che per il Nepal alla fine non sia così...sono i rischi dell'adozione. Comunque continuiamo ad aspettare e sperare... con l'aiuto di aibi, sappiamo di essere in buone mani. 



Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 22 Gennaio 2008 alle 18:48
per Paolo ed Anna
grazie mille della vostra disponibilita'. Noi ora abitiamo ad Olmo di Martellago .Non dubitate, approfitteremo della vostra disponibilita' .
In questo momento attendiamo la destinazione dall'Aibi e poi....iniziera' il cammino !
grazie e a presto 


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 27 Gennaio 2008 alle 22:43

TongueTongueTongueTongueTongueTongue

 
Grande notizia !!!!!! E' arrivato l'abbinamento con il paese: CINA !
 
FAREMO PARTE DEL PRIMO GRUPPO CHE ADOTTERA' IN CINA
 
Spero che sia una bella notizia per tutti: una nuova frontiera si apre!
 
Ancora sappiamo poco, ma vi aggiorneremo al piu' presto!


Postato da: ROSSANA
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 11:06
Tantissimi auguroni....anchio sono aibi in attesa per la Mongolia...sono contenta per voi...l'emozione e ' grande vero?  tanti tanti in bocca a lupo con affetto ROS


Postato da: grazia67
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 11:16
ciao....intanto in bocca al lupo...siete degli apripisti.......quindi seguiremo con attenzione il vostro percorso....Heart


Postato da: Vince-Betta
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 13:05
In bocca al lupo Giò'&Mat !!!!
 
Vincenzo, Elisabetta e John


Postato da: lunablu
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 15:49
davvero auguri!
Smile
chissà che emozione, teneteci aggiornati!
lunablu


Postato da: lunablu
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 17:22
ma c'è qualcun'altro in attesa di destinazione, o dopo gio' e mat sono rimasta sola soletta?Wink


Postato da: mami&papi
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 18:58

VI COMUNICO CHE IL NOSTRO PAESE DI DESTINAZIONE SARA' LA  CAMBOGIA!!!SmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmileSmile

Siamo molto felici.....ora possiamo cominciare ad immaginare il volto di nostro figlio/a!

 

 
A presto

 



-------------


Postato da: mami&papi
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 18:59
Tantissimi auguri Gio&Mat!!!!!!!!!!!

-------------


Postato da: ROSSANA
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 20:32
Ma quante belle notizie!!!!!!!! auguri a tutti voi che avete da poco conosciuto la vostra destinazione e soprattutto dove si trova vostro figlio...e tanti in bocca al lupo a chi da qualche tempo e' in attesa di raggiungere il proprio angelo....auguri di cuore con tanto affetto ROS


Postato da: pachi
Postato in data: 28 Gennaio 2008 alle 22:44
E' proprio bello leggere queste belle notizie!!!!!!!!!!!
Auguroni
 
Paola


Postato da: miky&anto
Postato in data: 29 Gennaio 2008 alle 11:14
Clap EVVIVA!!!!Clap
Un grosso in bocca al lupo alle coppie che hanno avuto la loro destinazione!!!
Noi siamo ancora in attesa di partire ad un mese e mezzo dal nostro abbinamento per la Bolivia....
Siamo impazienti di abbracciare il nostro piccolo ma abbiamo fede che accadrà presto.
Un abbraccio
Michela e Antonio


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 01 Febbraio 2008 alle 00:27

auguri ache a voi, mami&papi !

che bello ! teniamo aggoirnati, volete ?

in bocca al lupo ! 



Postato da: mami&papi
Postato in data: 01 Febbraio 2008 alle 18:47

Tanti auguri anche a voi Miki&Anto!!!!!!

I nostri piccoli ci stanno già sognando e noi stiamo già sognando loro!!!!

QUANTE BELLE NOTIZIE!!!!  http://www.sweetim.com/s.asp?im=gen&ref=10">  



-------------


Postato da: mami&papi
Postato in data: 01 Febbraio 2008 alle 18:50
Si Giò e Mat.....così l'attesa sarà meno lunga!!
 
Qualcuno tra voi farà il corso a Rodano?


-------------


Postato da: mami&papi
Postato in data: 01 Febbraio 2008 alle 18:52
ROSSANA grazie per le tue splendide parole.....il tuo angioletto con gli occhi a mandorla ti sta già aspettando!Smile
 
 


-------------


Postato da: mami&papi
Postato in data: 04 Febbraio 2008 alle 17:54
CIAO RAGAZZI,
CI SONO NOVITA'?????

IO SONO IN PIENA PREPARAZIONE DEI DOCUMENTI.....AIUTOOOOO SONO TANTISSIMI!!!Dead MA CON UN'ABBONDANTE DOSE DI BUONA VOLONTA' E SOPRATTUTTO PENSANDO ALL'OBBIETTIVO SI RIESCE A RITAGLIARE IL TEMPO ANCHE PER QUESTO!!!Tongue

NON VEDO L'ORA DI AVERLI PRONTI!!!Smile
 
CIAO


-------------


Postato da: ROSSANA
Postato in data: 04 Febbraio 2008 alle 20:13
Carissima Laura....novita' aime' non ce ne sono e quindi continuiamo questa attesa con la speranza di abbracciare il mio angelo il prima possibile...Vedo che sei indaffarata con tutti quei documenti, sono tanti vero? ma immagino che c'e anche tanta emozione...ogni documento e' un passo in piu' verso tuo figlio...tanti in bocca al lupo e un abbraccio affettuoso ROS


Postato da: mami&papi
Postato in data: 04 Febbraio 2008 alle 21:41
HAI RAGIONE ROSSANA, L'EMOZIONE NEL METTERE INSIEME PEZZO DOPO PEZZO E'TANTISSIMA,  CI AVVICINA SEMPRE DI PIU' AL NOSTRO CUCCIOLO!Heart
 
UN ABBRACCIO


-------------


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 30 Marzo 2008 alle 18:33
Ciao a tutti : abbiamo finalmente ricevuto la lunga lista di documenti da preparare per la nostra adozione in Cina .
 
E' un bel passo avanti.Le cose si muovono e siamo felicissimi.
 
I documenti sono tanti, ma ce la faremo.
 
Vi chiedo un aiuto: abbiamo un dubbio riguardante il certificato medico : si richiede la certificazione di un medico che abbia firma depositata.
 
Non e' molto chiaro cosa voglia dire .Riceviamo risposte differenti.
Non so se per gli altri paesi vi e' stato richiesto e se la cosa varia da regione a regione.( noi siamo veneti )
 
Ringraziamo fin da ora chi riesce a darci una mano.
 
grazie mille!Smile 


Postato da: professorterra
Postato in data: 30 Marzo 2008 alle 19:55
Gio'&Mat, felicitazioni per il primo importantiisimo passo in avanti.
 
Per quanto riguarda il certificato medico la cosa dovrebbe stare in questo modo: visto che dovrete appostillare il documento in Prefettura, c'è bisogno che il certificato medico sia firmato o controfirmato da un medico della Asl che abbia la firma depositata in Prefettura.
Vai alla ASL e fatti dire chi è e poi lui ti metterà la firma.
Io ho fatto i documenti per la Russia, ma la procedura sarà la stessa, almeno per quanto riguarda le appostille.
Quando scrivo che il medico controfirma significa questo (spero di essere chiaro, perche dal nick si capisce che mestiere faccio...): io ho dovuto avere delle certificazioni mediche da vari specialisti (che chiaramente non avevano la firma depositata)  e tutte queste certificazioni, alla fine sono state controfirmate (con timbro  e data) dal medico con la firma depositata.
Io abito in una mini provincia e c'è solo un dottore con questa firma valida... quindi se sei in questa situazione attento alle loro ferie o indisponibilità varie, perchè non ci sono proprio quando tu non puoi perdere un secondo...
Spero di essere stato utile


Postato da: mami&papi
Postato in data: 30 Marzo 2008 alle 20:10
Noi il certificato medico lo abbiamo ottenuto direttamente all'ASL e lo ha firmato un medico legale dicendoci che non c'erano problemi perchè aveva la firma depositata in tribunale.
Al momento della prenotazione della visita all'ASL vi conviene, oltre che ovviamente avvertirli che è per adozione, ricordare che la visita la deve fare un medico che abbia la firma depositata.
Noi abitiamo in provincia di Lecco e nella nostra ASL di competenza ottenere questo certificato è stato facile abbiamo atteso solo circa una decina di giorni per l'appuntamento.
In bocca al lupo!!Wink


-------------


Postato da: elytony
Postato in data: 01 Aprile 2008 alle 18:35
Per mami&papi
noi abitiamo in provincia di Como, sul lago, voi dove esattamente?


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 07 Aprile 2008 alle 19:01
grazie a tutti per i chiarimenti riguardo il certificato medico. Vi confermo che avete ragione, siamo infatti andati alla asl e abbiamo risolto, grazie
 
a presto
 
Gio'&Mat


Postato da: mami&papi
Postato in data: 09 Aprile 2008 alle 15:45
CIAO A TUTTI AVETE QUALCHE BUONA NUOVA DA RACCONTARE??Smile
 
A PRESTO


-------------


Postato da: mami&papi
Postato in data: 11 Aprile 2008 alle 22:54

Ragazzi...cosa vedo???? questo topic in terza pagina???? ehi ma dove siete finiti???Unhappy



-------------


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 23 Aprile 2008 alle 23:29
ciao a tutti, rieccoci.
alcune volte, visto che siamo abbinati alla Cina , entriamo nel topic dedicato ed e' un po' che non consultiamo questo.
siamo indaffaratissimi a raccogliere tutti i documenti che l'aibi ci ha richiesto da inviare al consolato Cinese.
Purtroppo , visto che non c'e' ancora storia nei rapporti con la Cina, alcuni documenti sono stati rifatti piu' volte , a seguito di variazioni richieste dal referente in Cina che e' in contatto con gli organismi locali.
quando si richiedono variazioni , occorre ripetere tutti i vari passaggi : legalizzazione in comune, poi in prefettura , e gli uffici  non rilasciano mai i documenti subito, ma dopo alcuni giorni, quindi tutto si rallenta.....
ma speriamo non ci siano altre novita' !
a presto !


Postato da: mami&papi
Postato in data: 26 Aprile 2008 alle 19:15
Bentornati Gio' e Mat, la preparazione dei documenti è sempre un momento di grande impegno, figuriamoci poi a dover produrre i documenti più volteWacko!!!!
Sapete se è già rientrata la prima coppia pilota dalla Cina?
 
A presto!


-------------


Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 28 Maggio 2008 alle 22:33
ciao a tutti. Finalmente abbiamo inviato i documenti ad Aibi !
La coppia pilota deve ancora partire, a quanto mi risulta, perche' anche loro hanno dovuto modificare i documenti in base alle effettive esigenze Cina.
 
E ora sinceramente non so se la grande calamita' che ha coinvolto la Cina possa complicare le cose : speriamo bene!
 
saluti e speriamo di risentirci con buone novita'!


Postato da: mami&papi
Postato in data: 01 Giugno 2008 alle 18:01

Gio e Mat sono contenta che abbiate consegnato i documenti ad Aibi Smile e che abbiate finito di correre da un ufficio all'altro, anche + volteConfused.

 
Vi auguro che tutto continui a procedere per il meglio e senza intoppi e che i bimbi che aspettano di avere una famiglia possano presto incontrarvi!!!
 
 
In effetti non so quali conseguenze il terremoto possa portare, di sicuro ora ci sono ancora più bimbi che hanno bisogno di voi.....
 
Aspetto novità, noi abbiamo depositato la rinuncia alla nazionale all'inizio di maggio....ora non ci resta che aspettare...incrocio le dita per tutti.
 
A risentirci (spero presto con belle novità per qualcuno)Embarrassed
 
 
 


-------------


Postato da: mayo
Postato in data: 03 Giugno 2008 alle 22:03
per Gio&Mat

Ciao, una curiosità: ma da fine gennaio avete consegnato i documenti a fine maggio? Ci vuole così tanto tempo per prepararli?

Saluti, M&G


Postato da: mami&papi
Postato in data: 04 Giugno 2008 alle 11:18

Ehi ragazzi cerchiamo di tenere un po' su questo topic!!!!!!!

 

A presto

 



Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 04 Giugno 2008 alle 12:28
ciao,
ci siamo anche noi con Aibi e come Gio&Mat e Mayo stiamo adottando in Cina.
ciao
Fede


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: manu69
Postato in data: 04 Giugno 2008 alle 13:12
con AIBI , ci siamo anche noi, abbinati alla CAmbogia.
cons. doc. fine febbraio 2008.
ciao manu


Postato da: mami&papi
Postato in data: 04 Giugno 2008 alle 13:57

Anche noi come manu abbinati alla Cambogia e consegna documenti a febbraio 2008, rinuncia alla nazionale maggio 2008.Sleepy

 
A presto
 
Se qualcun altro vuole presentarsi..........è ben accolto!!Clap
 
Ciao
 

 



Postato da: Gio'&Mat
Postato in data: 04 Giugno 2008 alle 23:05
per MAYO.
 
Una precisazione : l'elenco dei documenti da preparare per il dossier da inviare in Cina ci e' stata inviata dall'Aibi a fine marzo , non prima. Una serie di modifiche richieste durante la preparazione ci ha portato a consegnare il tutto a fine maggio, quindi due mesi.
 
 
saluti
Gio'&MAT


Postato da: mami&papi
Postato in data: 05 Giugno 2008 alle 10:01
Solo un saluto veloce....buona giornata a tutti!!!

LOL



Postato da: mayo
Postato in data: 05 Giugno 2008 alle 20:14
Qualcuno mi sa dire se per legalizzare i documenti bisogna andare di persona? E' possibile delegare qualcuno?



Postato da: mami&papi
Postato in data: 05 Giugno 2008 alle 20:49

Mayo a legalizzare i documenti in prefettura sono andata di persona, per il ritiro mi avevano detto che potevo delegare qualcuno ma ho preferito poi andarci io per verificare sul posto che tutto fosse in ordine.Wink

 
Ciao


Postato da: mami&papi
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 13:54
Buon week end a tutti!!!!!!!Cercate di riposarvi e di non pensare troppo ai documenti..LOLLOLLOL
 
A presto


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 14:23
grazie! Altrettanto.
(Anche se io lavorerò)
ciao
Fede


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: mami&papi
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 14:31
mi dispiace Pharmatrad......Sleepy


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 14:58
ormai sono abituata.Wink
ciao
Fede


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: mayo
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 15:06
Ciao a tutti! E' ufficiale! CINA CINA CINA...


Postato da: mami&papi
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 15:09
Evviva congratulazioni mayo!!!ClapClapClap


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 15:13

Anche da parte nostra!!!!!

Thumbs%20Up



-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: liana
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 15:45
Ciao a tutte,
a luglio andro' ad un incontro informativo presso a.i.b.i. ma leggendo i vs. messaggi leggo che il paese è scelto dall'associazione? e che bisogna rinunciare alla nazionale? è prorio cosi?
Io ho una fottuta paura dell'areo in realtà non ci sono mai andata. Quindi vorrei se possibile un volo di massimo 3 ore. 
vOLI DI 8 ORE non li reggerei fisicamente, per voi è una motivazione valida ? mi protrebbero aiutare scegliendo un paese vicino.
 
Auguri tutte voi!!!!!!!!!!! Un abbraccio


Postato da: liana
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 16:13
 Cry Qualcuna mi puo' rispondere!!!!!!!!!!!!!!!!! Wink


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 16:34
ciao, probabilmente non tutti sono online in questo momento, visto che siamo a ridosso del fine settimana.
Voglio essere sincera con te. Di enti ce ne sono tanti e alcuni fanno scegliere il paese (sulla rinuncia alla nazionale però sono sempre più enti a richiederla). Forse dovresti guardarti un pochino in giro.
Sei sicura che la motivazione sia proprio questa?
Pensa a quanti sacrifici abbiamo fatto fino ad ora per arrivare a questo punto. Non credi che un volo in aereo sia una bazzecola in confronto?
Io ho il terrore di camminare in montagna (proprio terrore, nel senso che inizio a sudare e mi vengono le palpitazioni) ma se adesso mi dicessero che mio figlio mi aspetta alla fine di un sentiero non esiterei un attimo.
 
un caloroso incoraggiamento
Fede
 


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: liana
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 16:54

x Pharmatrad,

hai raggione quando dice che un volo in  aereo sia una  bazzecola in confronto a tutto il percorso  che stiamo facendo.
Ti ringrazio del tuo consiglio. Thumbs%20Up 


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 17:18
figurati! se non ci tiriamo un po' sù a vicenda tra di noi!
in bocca al lupo per la scelta
Fede


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: mayo
Postato in data: 06 Giugno 2008 alle 21:34
Non so se capita anche a voi, ma pensare che nostro/a figlio/a è dall'altra parte del mondo e noi siamo qui, mi mette un pò ansia. Ecco perchè fanno dei corsi per gestire l'ansia dell'attesa...So che è solo questione di tempo, ma è la prova più grande far trascorrere tutti questi giorni. E poi vedo cinesi ovunque! Eppure c'erano anche prima.
Qualche consiglio per gestire questo interminabile periodo? Grazie e buona notte!


Postato da: Vince-Betta
Postato in data: 07 Giugno 2008 alle 16:45
Mayo, la tua affermazione di vedere cinesi ovunque ci fa sorridere, non preoccuparti perchè è assolutamente normale.
 
Noi nel 2004 quando abbiamo conosciuto la nostra destinazione Bolivia giravamo per Roma e fissavamo chiunque avesse tratti andini, saremo sembrati a qualcuno due maniaci!
 
Questo tempo di attesa appare insormontabile, ma quando abbraccerete vostro figlio rimarra solo un lontanissimo ricordo.
 
Auguroni per il vostro percorso.
Vincezo, Elisabetta e John


Postato da: prima o poi
Postato in data: 07 Giugno 2008 alle 17:30
BELLO sentir parlare di cina, ai primi incontri informativi con gli enti non era ancora aperta la via per adottare in cina, ora qui da noi ci sono tantissimi cinesi e i bambini sono meravigliosi. LIANA per quanto riguarda la tua paura dell'aereo, lo devi sapere tu quanto sei capace di controllarti e gestire la cosa, perche' e' vero si che in confronto a tutte le peripezie che un genitore adottivo deve superare, l'aereo e' una cosa marginale, pero' devi capire se la tua e' solo paura per una cosa che non hai mai provato o se e' vero panico. Comunque se puo' esserti di aiuto, sui voli lunghi siamo molto ben assistiti dal personale di volo, mangiamo, beviamo, ascoltiamo musica, vediamo film, ci sono videogiochi, chi ci riesce fa anche delle belle dormite e il medico di fiducia puo' consigliarti un leggero ansiolitico. MA VUOI METTERE LA SODDISFAZIONE DI ARRIVARE NEL PAESE DI TUO FIGLIO E UN DOMANI RACCONTARGLI: SAI IO CHE A VOLTE HO LA NAUSEA ANCHE IN TRAM, HO SFIDATO IL CIELO PERCHE' SAPEVO CHE DALL'ALTRA PARTE DEL MONDO C'ERI TU CHE MI STAVI ASPETTANDO!Hug Pero ripeto devi sapere da sola quello che ti senti di fare AUGURI GRANDISSIMIThumbs%20Up

-------------
mandato 3/11/2007 abbinamento 19/3/2008 partenza fine giugno...VIETNAM


Postato da: mayo
Postato in data: 07 Giugno 2008 alle 22:54
Grazie Vince-Betta! Mi sento un pò più normale ora...
Mi sa che conosco Vincenzo perchè ci hai fatto il primo incontro informativo a Roma su AiBi. Era il giorno prima di Pasqua.
La vostra seconda destinazione l'avete saputa?
Buonanotte!
M&G


Postato da: mami&papi
Postato in data: 10 Giugno 2008 alle 10:43

BUONA GIORNATA DI SOLE A TUTTI GLI AMICI DI AIBI!!!!Thumbs%20Up

A PRESTO


Postato da: Pharmatrad
Postato in data: 10 Giugno 2008 alle 11:06
magari!!!! Qui è più di un mese che il sole non sappiamo più cosa siaCry
buona giornata a tutti
Fede


-------------
http://lilypie.com">

http://lilypie.com">



Postato da: mami&papi
Postato in data: 10 Giugno 2008 alle 11:10
Qui da noi oggi è il primo giorno di sole dopo un mese......non se ne poteva più!Dead



Stampa la pagina | Close Window

Bulletin Board Software by Web Wiz Forums version 8.05 - http://www.webwizforums.com
Copyright ©2001-2006 Web Wiz Guide - http://www.webwizguide.info